COSA SIGNIFICA SL?

COSA SIGNIFICA SL?

SL STA PER SLIM LINE

Responsabile per lo sviluppo della nostra linea SL femminile è un team di designer e atleti di alto livello. Forse è una "malattia professionale" che i nostri esperti non vogliono mai stare fermi. Per loro è sempre in corso - anche nello sviluppo dei prodotti - e questo dal 2006. 

IL BRACCIALETTO DEUTER SL

Affinché possiate riconoscere immediatamente i modelli SL, essi sono contrassegnati da un'etichetta gialla. L'etichetta è attaccata allo zaino con il nostro nuovo braccialetto. 

Il braccialetto è realizzato in materiale 100% sostenibile e certificato bluesign®. 

Come si può probabilmente capire dal nodo a otto, il design ricorda una corda da arrampicata. Perché i nodi di arrampicata sono essenziali per la sopravvivenza degli alpinisti! 

D'altra parte, il nodo nella corda simboleggia la figura otto, che sta per il cerchio della vita, per la connessione, per l'infinito, per la forza infinita. Ed è proprio per questo che il nuovo braccialetto è un abbinamento perfetto per deuter, per tutte le alpiniste, le amanti della natura - per tutte le donne forti.

 

IL SL FIT

LA CARATTERISTICA PIÙ IMPORTANTE: UNA SCHIENA PIÙ CORTA

Le donne hanno generalmente una schiena leggermente più corta rispetto agli uomini. I nostri sistemi di trasporto SL sono quindi adattati all'anatomia femminile e hanno un taglio più corto.

La vestibilità dei nostri zaini si basa su una persona di corporatura atletica media. Poiché non tutti sono uguali, gli stili femminili possono adattarsi molto bene ad alcuni stili maschili, mentre i modelli da uomo a loro volta possono essere comodi per alcune donne.

 

Cinghie più strette

Le cinghie SL hanno una pronunciata forma a S e bordi morbidi tutto intorno. Inoltre, le estremità delle cinghie si assottigliano saldamente - per una perfetta vestibilità nella zona delle spalle. Le cinghie strette sono progettate per adattarsi alle spalle femminili più strette

Cinghie più strette

 Le cinghie SL hanno una pronunciata forma a S e bordi morbidi tutto intorno. Inoltre, le estremità delle cinghie si assottigliano saldamente - per una perfetta vestibilità nella zona delle spalle. Le cinghie strette sono progettate per adattarsi alle spalle femminili più strette

ECCO COME VENGONO SVILUPPATI I NOSTRI PRODOTTI

ECCO COME VENGONO SVILUPPATI I NOSTRI PRODOTTI

DAL 2005 SVILUPPIAMO ZAINI CHE SI ADATTANO ALL'ANATOMIA FEMMINILE.

 Perché una vestibilità perfetta è semplicemente insostituibile in montagna. 

 

Perché i nostri tre ambasciatori del marchio, l'alpinista professionista Mélissa le Nevé, la discesista Veronika Widmann e l'alpinista estrema Gerlinde Kaltenbrunner, non si sono mai lasciati abbattere e cosa li spinge, lo si può scoprire nelle interviste.

Mélissa Le Nevé, scalatore professionista dalla Francia

MÉLISSA È LA PRIMA DONNA A SCALARE LA ACTION DIRECTE (9A)

Mélissa ha iniziato ad arrampicare all'età di 15 anni e da allora lo sport è stato una parte essenziale della sua vita. Dopo aver gareggiato con successo nelle competizioni, ora si concentra su progetti in montagna. 

La sua filosofia: "Credi in te stessa e spingiti al limite!"

Was vorher nur den Männern gelungen war, hat Mélissa jetzt geschafft: Sie ist die Action directe (9a) im Frankenjura geklettert. Sechs lange Jahre hatte sie darauf trainiert bis ihr Traum endlich wahr wurde. 

Mélissa sulla serie SL

"Nella serie SL le cinghie (a spalla) sono centrate e sono più vicine tra loro e si adattano all'anatomia femminile. Gli zaini che non sono adattati possono facilmente pizzicare un nervo. Il sistema di trasporto è leggermente più centrato e adattato alla mia struttura ossea.

Alla deuter, ogni zaino ha le sue caratteristiche molto particolari, che si adattano al rispettivo sport. Il Gravity Motion è molto interessante per l'arrampicata sportiva o il bouldering, ad esempio, perché la chiusura è centrata. In questo modo è molto facile prendere in mano il materiale. Su pareti alte 250-300 metri il Haul Bag mi permette di raggiungere facilmente le mie cose. Qui i lati sono rinforzati in modo che nulla possa strapparsi. Oppure la Guide Lite, con la quale si può facilmente esplorare l'ambiente circostante, perché è molto leggera e ha tasche molto pratiche - come qui per un cellulare"

Mélissa Le Nevé im Interview

Il mio zaino preferito

Gerlinde Kaltenbrunner, alpinista estremo

Gerlinde Kaltenbrunner è uno degli alpinisti di maggior successo al mondo. È stata la terza donna a riuscire a scalare il K2 senza ossigeno supplementare - il che l'ha resa la prima donna a scalare tutti i quattordici ottomila senza ossigeno supplementare. 

Gerlinde fa parte del nostro team di sviluppo per la serie SL dal 2005 e ci supporta con la sua esperienza e competenza.

23 agosto 2011: Raggiunta la vetta del K2!

IL K2 È STATA LA MONTAGNA PIÙ IMPEGNATIVA CHE ABBIA MAI SCALATO


"È il picco degli ottomila metri che più mi ha plasmato nel corso degli anni. È anche quella che mi ha dato la più ampia gamma di esperienze. Tanti momenti meravigliosi, grandi esperienze positive, ma anche momenti molto difficili e tristi. Il K2 è molto difficile da scalare da tutti i lati e il pericolo di caduta di rocce e ghiaccio è sempre notevole. Solo al mio settimo tentativo sono riuscito a raggiungere la vetta con tre dei miei colleghi di squadra attraverso il pilastro nord, molto raramente scalato ed estremamente impegnativo, e soprattutto siamo tornati di nuovo insieme al campo base, sani e salvi".

Gerlinde Kaltenbrunner im Interview